UNA RISORSA FONDAMENTALE: L’ACQUA

LICEO SCIENTIFICO STATALE “SCIPIONE VALENTINI” - Castrolibero (CS), classe IIA LISS

L’acqua potabile è una risorsa naturale primaria destinata al consumo, permettendo la sopravvivenza degli esseri viventi.

I processi di potabilizzazione permettono di migliorare le proprietà dell’acqua rendendola potabile:classico esempio è l’aggiunta di cloro come disinfettante. Allo stesso tempo il calcio viene introdotto per alzare il PH e salvaguardare l’integritá dei materiali metallici dalla corrosione.

L’acqua potabile è un bene che dovrebbe essere disponibile per tutti. Ogni giorno in Italia si consumano 236 litri di acqua per abitante,contro una media europea di 125. Nella rete vengono immessi 2,4 miliardi di metri cubi. Per la manutenzione delle infrastrutture, negli altri paesi si spendono 100€ per abitante mentre in Italia si scende verso i 49€ per abitante. A causa delle cattive condizioni dell’infrastruttura idrica, la percentuale di perdite idriche totali è del 40%.

Vale sempre la pena evitare di sprecare acqua potabile e attuare buone pratiche di risparmio idrico. Senza dimenticare le limitazioni e i divieti espressamente inseriti nel Regolamento del Sevizio Idrico riguardanti piscine private, impianti di irrigazione per orti e giardini, il lavaggio delle auto ecc.

Grazie agli investimenti, nell’ultimo anno abbiamo risparmiato un milione di metri cubi d’acqua. In 5 anni abbiamo recuperato il 20% di acqua prima dispersa in rete. 

Aggiorniamo e miglioriamo le nostre tecnologie per intervenire sempre più rapidamente.

Resta ancora molto da fare, nel frattempo, ognuno di noi può fare la sua parte, seguendo queste semplici regole:

Contenuto correlato